La Via del Sale

Attraverso la Valle Ellero i Romani costruirono una strada che collegava la colonia di Alba Pompeia (Alba) con Alba Ingauna (Albenga) e con il mare. Questa strada fu chiamata “Via Pompea” ed ebbe una grande importanza perché permetteva il commercio fra la pianura e il mare.

I Prodotti scambiati tramite questa via erano la farina, il vino, l’olio e soprattutto il sale. Per questo motivo la strada attraverso la Valle Ellero fu genericamente chiamata per molti secoli “la Via del Sale”.

Nel Monregalese terribili furono le guerre del sale (1680-1699) tra i Savoia e i comuni locali. I valligiani di Rastello ricordano ancora le ultime tratte di muli che scendevano da Carnino per trasportare castagne e vino. Oggi la Via del Sale, da Rastello a Pian Marchiso, è quasi interamente visibile e abitualmente percorsa fino alla località “Casa del Sale”; per alcuni tratti è conservato integro il lastricato originario.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *